Perché

Oggi tutto è cinema; l’unica cosa che praticamente cambia è dove e come lo si vede. (Gore Vidal)

Le produzioni video di Lilliput sono adatte e adattabili a ogni mezzo di visualizzazione digitale, ma oggi il video per il web è sicuramente in espansione, come risulta da recenti ricerche del settore.

Nel video che vi proponiamo Bruce Clay, leader nei Servizi SEO e di Consulenza Web Marketing, sottolinea l’importanza dei video nel posizionamento dei motori di ricerca: “Google ha acquisito YouTube mostrando interesse per il video come elemento di contenuto vero e proprio delle pagine. Google indicizza il contenuto dei video, adesso si può anche cercare “dentro” ai video e i video vengono mostrati direttamente nelle pagine dei risultati di Google. Tutte queste cose sottolineano come il video sia importante. Noi crediamo anche che Google abbia creato un certo numero di categorie nel proprio algoritmo per prendere in considerazione video, immagini e nuovi elementi di interattività. La componente video è probabilmente la più importante tra queste, le immagini infatti non sono rilevanti quanto i video.”


GigaOM, popolare blog americano che offre analisi e opinioni riguardo alle nuove tecnologie, rivela che i siti con video hanno 53 volte più probabilità di essere nella prima pagina dei risultati di un motore di ricerca, rispetto a quelli costituiti solo da testi e PRWeb, che si occupa delle pubblicazioni legate al SEO (Search Engine Optimization, cioè l’insieme delle attività finalizzate ad aumentare il volume di accessi che un sito web riceve tramite i motori di ricerca), ha rilevato un incremento dell’81% di video online nel 2011.
Anche in un post del blog di KISSmetrics, azienda di San Francisco specializzata nel tracciamento online, si legge che tra i primi 100 risultati della ricerca di annunci online, 70 presentano dei video e che la visione di un video promozionale può aumentare del 64-85% la propensione all’acquisto del prodotto.
Ancora secondo PRWeb, i video possono aumentare del 55% le visite a un sito, del 30% quelle di potenziali acquirenti, del 18% i contatti telefonici e del 24% le vendite. Concorda comScore, società statunitense di ricerca marketing via internet, affermando che la promozione di un prodotto mediante un video professionale aumenta la possibilità d’acquisto del 24,7% per il prodotto descritto e del 16% per la linea complessiva del marchio.
Secondo MediaPost, società di risorse per professionisti dei media, del marketing e della pubblicità, YouTube è il secondo maggior motore di ricerca dopo Google e una ricerca di Forbes, rivista newyorchese di economia e finanza, rivela che almeno ogni settimana il 75% dei dirigenti aziendali guardano video inerenti al loro lavoro su siti specifici, mentre il 52% lo fa su YouTube; il 65% visitano il sito di un fornitore dopo averne visto un video.
Un articolo di Marketing Sherpa, società di ricerca specializzata nel monitoraggio del marketing, riporta che l’inserimento regolare di video nel sito di un’azienda aumenta dal 200% al 300% i visitatori mensili del sito e che mediamente il tempo passato su pagine web con video è di 3 minuti, mentre quello passato su pagine web senza video è di 1 minuto e 30 secondi.

Ecco perché è giunta l’ora di fare un video! E se ne hai già fatti, probabilmente è l’ora di farne altri! E Lilliput è qui per farli!